Archivi categoria: Dal Mondo

Che fine ha fatto il TIBET?

Ora voglio sapere che fine ha fatto il TIBET…la sua situazione, le proteste, il boicottaggio delle olimpiadi, il Dalai Lama, e perchè STUDIO APERTO non ne parla più…

Perchè TGCOM non riporta la notizia della gaffe di Berlusconi sull’Abbronzato?

Perchè per fare il giornalista bisogna solo leccare il culo ad un altro giornalista, per qualche anno, e non prepararsi seriamente come per un altro mestiere?

L’americano comunista.

Qualche giorno fa leggevo di un grande entusiasmo per il piano di Bush, quei settecentomiliardi di dollari di intervento in appoggio all’economia americana, in evidente difficoltà.
Lungi da me fare discorsi di economia e fantapolitica,non ne sono capace, ne mi sembra il posto per farlo, ma pensandoci mi viene in mente un precedente storico:

Pochi mesi prima della grande crisi del millenovecentoventinove, la borsa americana era in grande fermento, c’era un grande entusiasmo, tutti che compravano compravano, vendevano, scambiavano, un vero e proprio picco per l’economia statunitense.Tutti contenti, tutti felici, tutti si divertono.

Ecco io, in questo grande aiuto da settecentomiliardi di dollari, roba da capogiro, il più grande aiuto di stato della storia del capitalismo statunitense, ci vedo questo grande entusiasmo senza radici, fondamenta. Per la prima volta nella storia gli americano fanno guerre e ne pagano le conseguenze, senza riuscire, in fin dei conti, a vincerne nessuna (qualcuno ha visto un talebano, per caso?), e mettendo in ginocchio tutta la propria economia,anche se i due eventi, probabilmente, non sono legati fra loro. Questo può dirmelo solo chi ne capisce più di me.

L’altro paradosso è che, santo cielo, gli americani aiutano, a livello statale, i privati. Cavolo,ma è comunismo! Comunismo! Incredibile!

Terremoto in Cina

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7,5 gradi Richter, secondo
l’Ufficio sismologico di Pechino, ha colpito la provincia di Sichuan,
nel sud-est della Cina. Il sisma è stato avvertito da Pechino a
Shanghai, Taiwan, alla capitale thailandese Bangkok. Evacuati il più
alto edificio di Shanghai, la torre Jinmao e altri palazzi. A
Chongqing, nel sud-ovest del Paese, è crollata una scuola. Ancora
incerto il numero delle vittime e dei danni.

Dopo la strage in Tibet, la Cina fa una strage in casa propria…

Exit Pool – Elezioni 2008 – Proiezioni

Qui tutte le proiezioni dei sondaggi exit pool sulle elezioni 2008. Berlusconi o Veltroni?

Nexus, etc etc, tutte le agenzie, i risultati, lo spoglio dei voti, in diretta…

Ma non vi rendete conto che è presto, balenghi?

Aspettate, tutta questa fretta di sapere chi ci fregherà per i prossimi anni…pazienza, su…

Grazie Google…

Olimpiadi in Cina “il Tibet? Irrilevante…”

Da TGCOM (incredibilmente, una notizia seria, anche se la Fabiani si è laureata)

Bollando implicitamante il caso Tibet come una “questione politica irrilevante”, la Cina ha esortato il Comitato Olimpico Internazionale ad attenersi ai “principi dello statuto olimpico”.”Credo che il sostegno del Cio ai Giochi non debbano portare ad altri fattori politici irrilevanti”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Jiang Yu, rispondendo al presidente del Cio, Jacques Rogge, che esortato Pechino a migliorare i diritti umani.

(..)
Sullo svolgimento dei giochi a Pechino è intervenuto anche il Dalai Lama, in una conferenza stampa durante la sua breve tappa in Giappone: ”Sono a favore del fatto che la
Cina ospiti i più famosi giochi al mondo – ha detto – ma i tibetani hanno diritto a una protesta non violenta”.

Il Dalai Lama dice SI ai giochi, ma NO ai bavagli sulle proteste.

Io dico SI ai giochi, ma SI allo spirito olimpico, SI alla pace olimpica, Si alle proteste. E vedrete che il giorno della manifestazione che inaugurerà le Olimpiadi, ci sarà da divertirsi…

Ma poi mi fermo e penso, l’occupazione del Tibet, da parte della Cina, risale al secondo dopoguerra, dal 1949 in poi. E sin dall’inizio non ha certo spiccato per grande “umanità”. E le proteste da parte di monaci e tibetani, c’è sempre stata, ne sono sempre morti a migliaia, e ce ne accorgiamo solo adesso, che va di moda.

E allora, fanculo.

Bush e la Lewinsky

I servizi di sicurezza della Casa Bianca hanno sventato un nuovo caso Lewinsky, licenziando dal team presidenziale una donna che ha svelato di essere stata ingaggiata dai democratici per sedurre George W. Bush. La notizia è stata diffusa da fonti vicine al presidente, ma, per ora, il nome della talpa è ancora top secret. “L’infiltrata è stata smascherata dopo sei settimane dal suo ingresso nello staff”, ha rivelato una fonte anonima.

“Devo guadagnarmi al più presto le mie ginocchiere presidenziali” sarebbe la frase pronunciata dalla donna. Dopo un primo tentativo di resistenza, la talpa avrebbe poi confessato tutto, spiegando di essere stata recluatta dai democratici per sedurre il presidente.

Per fortuna che i democratici hanno voluto emulare il caso Lewinsky, pensa se avessero emulato il caso Bobbit…

Il Times blocca Berlusconi


(ANSA) – LONDRA, 8 FEB -Il quotidiano conservatore britannico Times e’ contrario alla possibilita’ di un ritorno di Silvio Berlusconi al governo. ‘Non merita un’altra chance’, e’ il titolo di un commento di Brown Maddox, la principale columnist di politica internazionale del giornale.

Stampa rossa, stampa rossa, stampa rossa…

Knut orsetto gay

Ricordate la storia di Knut, l’orsetto che la madre aveva bellamente abbandonato, allevato dai ragazzi del simpatico Zoo di Berlino?

Bene le cure di quei simpatici ragazzacci gli hanno fatto bene, è ricchione…Ovviamente TGCOM lo usa come titolo di apertura.

Ora non ditemi che c’è “l’associazione per i diritti degli orsi che non trombano”, perchè il mondo è pieno di gente che non tromba e non se frega mai nessuno.

Saldanha

Ogni tanto mi viene voglia di parlare di calcio.

E parlo di Joao Saldanha, ex ct della nazionale brasiliana, la squadra più forte di tutti i tempi, secondo molti. Dodici vittorie in dodici partite, con titolo mondiale vinto, contro l’Italia nel 1970. Venne cacciato, alle porte del mondiale in messico per le sue idee politiche, e per l’essere “leggermente” tagliente, nelle sue affermazioni.

Si è presentato alla sua prima conferenza stampa cosi, come nella foto, con un foglietto e i nomi di quelli che avrebbero giocato, tutte le qualificazioni e i mondiali, con la formazione già fatta e le riserve già scelte. Uno che aveva scelto già i più forti, e non li avrebbe cambiati per niente al mondo.

L’hanno cacciato per questo:

Ad una televisione di Porto Alegre, alla domanda: lo sa che il presidente Medici vorrebbe Dario in nazionale? lui risponde: “Il presidente scelga i ministri e lasci stare le cose serie…”

“Le cose serie”, un mito.

I canguri di Al Gore

Un recente studio di Athol Klieve, ecologo rumeno, ha scoperto perchè i Canguri non emettono metano dal posteriore, come invece fanno le mucche, ad esempio.Questo studio, costato milioni di milioni, è arrivato alla conclusione che i Canguri hanno un piccolo batterio che risolve il problema, evitando che gli animali immettano metano nell’aria, principale causa del buco dell’ozono. In prospettiva la scoperta potrebbe rivelarsi importante nelle strategie contro il surriscaldamento del pianeta: si spera infatti di poter passare il batterio del canguro alle mucche che dal foro posteriore emettono invece metano in quantità industriale, con conseguenze molto nocive per l’ambiente.

Al Gore ha finalmente trovato la soluzione, invece di prendersela con i governi e con le multinazionali, le industrie, etc, può semplicemente tappare il culo delle mucche. Ora sappiamo che è tutta colpa loro.