Archivio mensile:gennaio 2009

E che a volte basta un taglio

Le donne, si loro, quando vogliono uscire da una crisi si tagliano i capelli.

Oggi lo faccio io. Ieri sera, cercavo aiuto. Oggi ho trovato la risposta. Il taglio.
Corto, ordinato, con quella vena rock, che ne contraddistingue la genialità. Perchè io so di esse un genio. E se segui con lo sguardo queste righe, lo sai anche tu.

Genialmente nuovo, come prima.

La luce che arde col doppio di splendore brucia per metà tempo

Incendio

Incendio

Una mattinata di fuoco, letteralmente.
L’impianto di casa è quasi da buttare, ormai fuso dal calore, sul pavimento.

Avrà bruciato anche i problemi?

Che poi, a ben guardarla, la fiamma, ha la sua poesia.

Che una volta bastavano cose così

Per strappare un sorriso, e una risposta brillante.

L’assuefazione, forse, rende difficile sorprendere di nuovo.

E’ il mio essere QUI, che limita le mie possibilità. Sono un buffone di corte, non posso dimenticarlo.

Voglio dire che Flaiano

aveva ragione.

Il rimorso adesso mi precede.

E’ il caso di morire, dentro, per questo?

Il ponte fra la disperazione e la speranza è una buona dormita.

Buonanotte.

E’ la notte dei colori, e dei pensieri.

https://i2.wp.com/www.vespainter.com/photo/6/tabella_colori.jpg

I colori maturano la notte.

E ci credo davvero. Perchè nell’oscurità, quando tutte le cose prendono il loro senso, il Verde Chartreuse, splende di luce propria.

Quando tutto attorno si fa buio.
E’ un caso che tutto prenda vita nell’oscurità?
E’ un caso che ci si trovi a parlarne all’alba, spossati dalla stanchezza?
E’ un caso che il tempo acceleri?
Cosa aspettiamo?

Bastano poche parole, colorate di verde, a cambiare il senso.
Anche se l’attesa fosse interminabile.

In fondo, qualcosa c’è.
Splende di Verde Chartreuse