Archivio mensile:maggio 2007

Vivo in profondità

Guardatelo, fiero, il Caulophryne Jordani. Sembra un fumetto di McKeane

Vive a 3’000 metri in profondità, in un mare nero, lontano da pescatori e affetti.

Voglio vivere anch’io così, al freddo, nell’oscurità, senza troppi amici. E sbuchero, in alto, solo quando lo riterrò strettamente necessario. Magari mi abbronzo.

Ho sognato la Montessori

Che mi riempiva la testa con discorsi sui bambini e la loro educazione, sulla psichiatria e sull’amore come disposizione morale.
Sono un embrione spirituale?

Mi ripeteva: “La scuola è quell’esilio in cui l’adulto tiene il bambino fin quando è capace di vivere nel mondo degli adulti senza dar fastidio.”

La mia vera preoccupazione è questa:

(come si esce da questo magazzino?)

Sono capace di vivere nel mondo degli adulti senza dar fastidio?

[tutti leggono, ma quanti capiranno, oltre a te?]

 

Elezioni Amministrative – Risultati – Exit Pool – Proiezioni – Abruzzo

Ecco i risultati delle elezioni amministrative 2007 per la regione Abruzzo.

(okay, chi mi conosce capisce il giochino, chi non è mai stato qui, invece, mi riempirà i commenti di offese…)

Vi do un contentino, da, da Prima da Noi:
Sono già 5 i sindaci eletti nei comuni più piccoli d’Abruzzo. Poche schede e scrutinio veloce per Gamberale (Ch) dove l’ha spuntata il sindaco uscente di centrodestra Corrado Varrati, Montelapiano (Ch) Giovanni Nero (Progetto popolare per Montelapiano), a Rosello (Ch) riconfermato il sindaco Alessio Monaco. A Calascio (Aq) l’ha spuntata Giampaolo Genitle a Civitella Alfedena (Aq) la prima sindaco donna di queste amministrative Flora Viola.
W Google…creduloni

Sfogo di Santoro, l’autonomia dei giornalisti

Roma, 24 mag. (Adnkronos) – “Ma dov’e’ finita l’autonomia dei giornalisti?” se i vertici Rai e la politica pretendono di valutare e decidere anche le scalette dei programmi d’informazione. Questo in sintesi il senso dello sfogo con cui Michele Santoro ha aperto la puntata di ‘Annozero’ dopo le polemiche sull’acquisto da parte del programma del reportage della Bbc ‘Sex Crimes and the Vatican’ sulla pedofilia in ambienti ecclesiastici. “Mi sarei aspettato una reazione da parte del sindacato, da parte dell’ordine e invece niente”, ha detto fra l’altro il giornalista. “Esiste l’autonomia dei giornalisti, esiste un contratto nazionale che prevede cose precise. Ma dove sta scritto che uno deve andare con la scaletta del programma in Cda?”, ha aggiunto.

Dov’è l’autonomia dei giornalisti? In Mediaset, ovviamente…basta guardare Studio Aperto, li i giornalisti fanno quello che voglioni, servizi sui cani dei vip, sui bambini prodigio, e sulle feste al billionaire.

Memorie di una belga

BRUXELLES – Un bambino di cinque mesi è morto nell’auto dove la madre lo aveva dimenticato per più di otto ore. E’ successo ad Hal, una cittadina poco distante da Bruxelles. Il piccolo è stato ritrovato ieri pomeriggio ormai privo di vita, abbandonato dalla donna che, la mattina prima, aveva accompagnato a scuola i due figli più grandi e poi si era recata direttamente a lavorare, dimenticando di portare il più piccolo alla baby sitter.
Solo al termine della giornata di lavoro, quando ha suonato a casa della baby sitter per riprendersi il bambino, la mamma si è accorta della fatale distrazione: il piccolo era ancora nel suo seggiolino sul sedile posteriore, morto.

Perchè mi voglio uccidere

(ANSA)-L’AQUILA,25 MAG-Omicidio-suicidio all’Aquila: una ragazza e’ stata uccisa in tarda mattinata, sembra a colpi di fucile,da un uomo che poi si e’ tolto la vita.

Cosa spinge un uomo ad uccidere, ma sopratutto ad uccidersi?

Perchè superare la paura della morte, proprio attraverso la stessa?

Sequestro Bus – siamo dei dilettanti

Milano, 18 mag. – (Adnkronos) – ‘Non sono un terrorista come ha detto la tv”. E’ questo quello che ha dichiarato davanti al gip di Milano Paolo Ielo, il giovane albanese di 21 anni, arrestato martedi’ sera per il sequestro e dirottamento di un autobus nell’alessandrino, con 16 passeggeri a bordo. Davanti al giudici l’uomo ha escluso che l’azione fatta avesse un qualsiasi finalita’ terroristica. Quindi ha ammesso le sue responsabilita’ nel dirottamento e ha anche ammesso di avere assunto prima cocaina e alcool.

Perchè ci ostiniamo a trattare que tre sfigati come se fossero stati dei dirottatori seri. Hanno preso in prestito un autobus, l’hanno portato un po’ a spasso, poi hanno fatto scendere tutti, e gli hanno dato fuoco, cosi, tristemente, senza nemmeno un grattacielo da abbattere. Terroristi! Terroristi!

Ma quali terroristi…Rubano un autobus ad Alessandria ed escono a Vercelli, non è credibile. Si fossero schiantati contro la casa di Cofferati, va di moda ultimamente, avrei potuto capire, ma questi tre hanno parcheggiato in un orticello, e si sono anche presi cura di far scendere le persone, e hanno festeggiato in anticio ferragosto, con un bel Falò.

Non facciamo le americanate, vi prego.

Il Devoto-Oli

In questi giorni è stato presentato il mitico Devoto-Oli versione 2007, il più famoso dizionario della nostra lingua.

Tra le novità, introdotte in questa versione aggiornata, voglio segnalarne un paio:

PIZZINI – Accidenti, Provenzano è riuscito a rimanere nella storia della nostralingua, in un modo o in un altro. La cosa divertente è che Provenzano d’italiano ne sapeva veramente poco…

GAY PRIDE – 2° Accidenti, ma non è tardi? Voglio dire il Gay Pride è una storia vecchia di qualche anno, se il nostro amato vocabolario volesse essere davvero al passo con i tempo avrebbe dovuto inserire FAMILY DAY, e non Gay Pride…

DICO – 3° Accidenti, i dico? Cioè questi non ancora si mettono d’accordo e loro già lo inseriscono nel vocabolario? Audaci…

Ci è andata bene, comunque…mi aspettavo Vallettopoli e affini…

Come fai a non amare Prevert?

“Un piede sulla sponda destra,

un piede sulla sponda sinistra

e il terzo nel deretano degli imbecilli”

 

“La differenza tra un intellettuale e un operaio? L’operaio si lava le mani prima di pisciare e l’intellettuale dopo.”

E pensare che mi volevano far credere che questo scriveva di foglie morte…

Signor G.

 

“La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone…
la libertà non è uno spazio libero,
libertà… è partecipazione

 

Mi è sempre piaciuta questa foto del Signor G. Come mi è sempre piaciuto il fatto che le sue canzoni siano sempre attuali, perennemente.:

 

“Una volta gli invasori si prendevano tutto del popolo vinto: donne, religione, scienza, cultura… Loro, no. Non sono capaci. Uno vince la guerra, conquista l’Europa e trova… non so… una lampada Liberty… che fa? Il saccheggio è ammesso… la fa sua. No! Civilizzano, loro. È una passione… E te ne mettono lì una al quarzo: tutto bianco.”

 

“Bisogna far proposte in positivo
senza calcare la mano sulle possibili carenze. Lasciamo perdere il pessimismo, l’insofferenza generale dei giovani, i posti di lavoro, l’instabilità, la gente che non ne può più, la rabbia, la droga, l’incazzatura, lo spappolamento, il bisogno di sovvertire, il rifiuto, la disperazione… Cerchiamo di essere realisti. Non lasciamoci trarre in inganno… dalla realtà!”

 

“Non elogiate il pensiero
che è sempre più raro
non indicate per loro
una via conosciuta
ma se proprio volete
insegnate soltanto la magia della vita.”