Archivio mensile:marzo 2007

Anni 70, anni di Silvio e Playstation

Ultimamente molte testate giornalistiche parlano degli anni settanta, con iniziative varie, dalla pubblicazione di Dossier, alle mostre fotografiche, alle edizioni speciali.

Così voglio parlarvi anche io degli anni settanta.  Anni in cui si sono formati culturamente i nostri genitori, almeno i miei, e quelli dei miei amici. Anni che producono la realtà di oggi, riconoscibilmente in mano a quelli che ai tempi furono giovani, universitari, studenti, neo elettori, innamorati, e poi sposati nel decennio seguente.

Noi che siamo i loro figli, che siamo senza ideali, senza obbiettivi, precari, siamo il risultato di quella gente che ha lottato, visto morire, accusato, superato le crisi  e poi ci ha cresciuto.

Beh, non lamentatevi se i ragazzi votano per Silvio e comprano Playstation 3. La colpa è vostra.

N.B. Non voto per Silvio e non ho la Playstation. Per la precisione e la coerenza.

Momo e l’acqua – chiudi fundanela

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – ‘Quando apri fondanela, poi richiudi fondanela’: e’ l’appello a sostegno della Giornata Mondiale dell’Acqua lanciato da Momo.

Così vediamo se Google vi porta qui con una ricerca incrociata…

Problema acqua, problema nostro

(ANSA) – ROMA, 22 MAR – Italia gran sprecona: il nostro Paese, secondo Legambiente, “butta” dal 30 al 40 per cento dell’acqua immessa in rete, Sud in testa.

Il problema di cui si lamenta il sud, di cui mi sento di far parte, non sta nella mancanza di risorse, figuriamoci, sono abruzzese, ma nella mancanza di una educazione nel suo utilizzo.

Siamo un popolo di profumati, lavati e pettinati, ma siamo un paese di spreconi. Io con l’acqua ci lavo i cerchioni, divertendomi a far scorrere i rubinetti quando mi va, mentre mi lavo oppure no. Rimango senza acqua? C’è la San Pellegrino…

Eiaculazione precoce e allungamento del pene

(ANSA) – BERLINO, 22 MAR – Per oltre 4 milioni di italiani il rapporto sessuale non dura piu’ di 3 minuti: l’eiaculazione precoce colpisce soprattutto i giovani.

E sempre i giovani, tra i 18 e i 30 anni, chiedono di avere un organo sessuale ‘migliore’, cioe’ sottoporsi ad un intervento chirurgico per l’allungamento del pene.

C’è poco da fare, noi giovani vogliamo qualità, non quantità. Altrimenti cercheremmo un modo di avere dei rapporti sessuali più intensi, anche nella durata, invece di dilaniarci il pisellino cercando la misura da attore porno.

A giudicare da quante mail arrivano nelle caselle di chiunque sulle varie tecniche di allungamento, questo problema deve essere realmente serio per molti ragazzi. Ma solo per loro. Alle donne, non credo che interessi realmente.

Oppure no?

Niente Negroni per te, discotecaro

ROMA – Sarà un braccialetto al polso o un timbro sulla mano a designare all’entrata delle discoteche chi dovrà riportare a casa gli amici: per lui niente alcolici. Così vuole il codice etico che il governo e le associazioni di categoria hanno firmato per evitare le stragi del sabato sera.

Cioè secondo voi, segnando come i fascisti fecero con gli ebrei, chi deve guidare, eviterete le stragi del sabato sera? Vi ricordo l’ultima idea che avete avuto? La patente a punti.

Quanto è durata la calma da punteggio? Poco, pochissimo.

“Puntiamo entro l’anno al milione di controlli su strada rispetto ai 200mila che si effettuano attualmente” ha detto Amato, vedremo. E lo spero.

“oh, Mario, mi vai a prende un Cuba Libre che ho il braccialetto e sono marchiato?”

MiSex senza Schicchi

Fare il Mi Sex, fiera dell’erotismo e del porno, senza Schicchi è come fare Carbonara senza uova. Un nonsense.

Cioè, non ditemi che dovremo sorbirci Corrado Fumagalli fino alla fine di questa inchiesta…

Diva Futura Channel – Un divano d’oro

Divieto anche nelle ore notturne per tutte le emittenti, pubbliche e private, nazionali e locali, via satellite e via cavo.”

Con queste parole, la Commissione servizi e prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, ha annunciato che non si vedranno più scene hard in tv, nemmeno nelle ore notturne. Tutte le tv locali basano  il loro successo sui pornazzi, sulle donnine sul divano, sui pali strusciati. E ora come si fa?

Aldilà del fatto che spesso, nonostante incassi da favola per le linee telefoniche, le donnine su schermo sono brutte, struccate, pelose, scordinate, vestite male. Si svestono anche male spesso. Diva Futura è una produzione di lusso, al confronto.

Ma tant’è, è finita un’altra era, quella dei divani della lussuria. Come finì quella degli 166. Sono pronto a scommettere che non tarderà ad arrivare sui nostri schermi l’ennesima invenzione. Non possiamo vivere senza Maya Gold.

Bush è stupido?

(ANSA) – MADRID, 13 MAR – Il ‘Rapporto sul Quoziente di Intelligenza del Presidente’ Bush e’ sul sito Web del ‘Lovenstein Institute di Scranton in Pennsylvania’. Bush risulta il presidente americano con il QI piu’ basso negli ultimi 50 anni. Ma la notizia, ripresa dai siti online dei principali giornali spagnoli che citavano un dispaccio della Efe da Washington, e’ risultata semplicemente falsa. La Efe, riferiscono gli stessi media, ha ritirato rapidamente la notizia informando che lo studio ‘e’ falso’.

Okay adesso quanti di voi pensano che, anche se lo studio è falso, Bush sia effettivamente il presidente più stupido della storia degli Stati Uniti d’America?

Troiopoli o Vallettopoli – i furbi e i curiosi

Oggi una ragazza è capitata su questo blog cadendo nella trappola testa nel post titolato “MOMO fundanela chiambretti etc”, fatto ad arte per dimostrare quanto sia stupida la ricerca su Google. Confrontando il noto motore di ricerca con la nostra realtà quotidiana, mi sembra chiaro che il problema, in entrambi i casi, sta nel mezzo di comunicazione e di distribuzione delle notizie.

Il cretino, come amo definire Corona, faceva il furbetto con i ricatti, ma a monte di tutto ciò c’è un movimento che porta alla perversione del Gossip. E così come Google restituisce risultati ingannevoli, anche i cosidetti giornalisti rosa forniscono notizie, voci, e speculazioni. Novella, Chi, etc, vendono milioni di copie sul gusto della curiosità, del voler sapere chi si fidanza con chi, o con cosa spesso, i tradimenti, gli amori, le marchette e i travestiti. La vera preoccupazione nasce quando diventa scandalistica l’informazione classica. Il telegiornale, il quotidiano, l’ansa.

Studio Aperto è il peggior telegiornale di sempre, ma i suoi ascolti, sembra, li faccia, eccome. E allora smettetiamola di lamentarci. La signora Maria, che vota Forza Italia e guarda “Amici” e “Uomini e Donne”, non se lo perde il tiggì di Giordano, e nemmeno il settimanale di Maier. Corrado, rifondazione comunista, che guarda Santoro ma anche Fede, per informarsi sul nemico, non può vivere senza sparlare della moglie del calciatore, della velina, e della sgualdrina.

Troiopoli – Melandri il più furbo

M: No…..Il mio manager andò dal suo legale a chiedere cosa poteva fare e a quel punto il legale mi pare che disse che se uno registra una propria telefonata credo che sia legale. Quindi, il mio manager si fece richiamare da Corona, si fece spiegare tutto quello che Corona diceva e registrò la telefonata. Quando Corona andò in ufficio dal mio manager per trattare sul prezzo per darci le foto, il mio manager gli disse che aveva questo file audio e quindi noi… se lui non avesse, diciamo, firmato una lettera dove si prendeva la responsabilità di bloccare queste foto, l’avrebbe denunciato, perché comunque l’avvocato ha detto che era estorsione.
Investigatore: Quale fu la reazione di Corona quando sentì il file audio?

M: Eh, si incazzò parecchio…

Quel cretino di Corona ha provato ad incastrare Marco Melandri con Brigitta Bulgari, guarda caso donna di Schicchi, in un noto locale, il Pascià. Fotografando Melandri in discoteca con la Bulgari che faceva le sue porcate, il cretino, d’ora in poi lo chiameremo così, ha ricattato il campione delle due ruote, cercando di dimostrare che Melandri abbia fatto le ore piccole il giorno prima del Gran Premio.

Invece, con grande divertimento, il cretino si è fatto incastrare, ricevendo in cambio non 10’000 € ma un bel file audio dove chiedeva i danè. Non so voi, ma io per un momento ho goduto. Non sopporto l’Italia dei furbi e dei parassiti. Quello che fa Corona è un mestiere squallido, aldilà della questione sui ricatti. Vivere sulle foto ai vip è quanto di peggio che si possa fare per vivere. Odio i fotografi dei vips, i giornali dei vips, i blog dei vips, le trasmissioni dei vips, il voyerismo perenne della nostra italietta, così reality, così poco show.